Linee in fibra ottica: passano ovunque e risolvono le problematiche degli impianti satellitari in IF-IF

L'impianto satellitare e la ristrutturazione della rete di distribuzione TV andranno progettati in fibra ottica per essere pronti a quando anche gli altri servizi digitali saranno convogliati tutti nell'impianto in fibra.

Armadio Centralino Fibra ottica Si stanno presentando spesso problematiche condominiali legate alle parabole sui balconi, ed ancora di più all’inadeguatezza degli impianti satellitari centralizzati IF rispetto alle attuali esigenze (centralizzati IF = gli impianti satellitari che sono stati installati anni fa sfruttando la distribuzione monocavo che passa negli appartamenti). Gli aggiornamenti della centrale IF generano conflitti condominiali tra chi ha il servizio satellitare, e "minaccia la parabola sul balcone" perchè vuol vedere tutto, e chi, non essendo interessato, mira ad evitare la spesa.

La fibra ottica spesso risolve queste problematiche e concilia le diverse esigenze con una soluzione innovativa con numerosi vantaggi:

  • È possibile realizzare a costi veramente contenuti una rete di distribuzione che convoglia sia i segnali terrestri (dalla centrale TV esistente) che quelli satellitari senza sconvolgere la distribuzione interna degli utenti e senza grandi opere murarie.
  • Il cavo della fibra, essendo completamente dielettrico (isolante), può essere posato anche accanto a cavi elettrici grazie appunto al fatto che la fibra ottica non conduce elettricità. Possiamo perciò inserire la fibra, insieme a qualunque altro servizio già presente in condominio nelle parti comuni (tubazioni per telefonia, citofonia, ecc.) grazie anche alla ridotte dimensioni del cavo in fibra ottica: molto più sottile dei tradizionali cavi coassiali.
  • Possiamo raggiungere la presa TV principale nell'appartamento fino a raggiungere il punto TV da servire utilizzando le tubazioni degli altri servizi. È anche possibile convogliare nella fibra sia il segnale terrestre che quello satellitare. Non è necessario smantellare il servizio preesistente, quindi è possibile convincere anche i più dubbiosi: che avranno la certezza di non perdere il servizio classico, ma potranno - a ragion veduta - valutare i vantaggi di una linea senza perdite.
  • Le attuali apparecchiature in fibra ottica ci permettono di collegarci alle linee TV tradizionali che si diramano nell'appartamento così da permettere all’utente di mantenere inalterata la distribuzione interna riducendo drasticamente le spese.
  • Non sarà più necessario eseguire continui aggiornamenti "satellitari". È un impianto che non necessita di adeguamenti in caso di aumento dei canali da parte del network in quanto veicola tutti i canali ricevibili.
  • Coloro i quali sono interessati ad avere più punti satellitari nell'appartamento avranno tutto "chiavi in mano" in quanto il terminale satellitare ottico gestisce nativamente fino a quattro punti satellitari ed uno terrestre a cui ricollegare la distribuzione classica.
  • La fibra ottica raggiunge distanze enormi senza perdite di segnale.
  • Questo tipo d'impianto ha costi similari a quelli della distribuzione tradizionale, ma offre dei vantaggi assoluti.
  • Ogni qual volta si vuole rivedere la distribuzione condominiale o creare un impianto satellitare centralizzato conviene utilizzare una soluzione in fibra ottica che è ormai testata e consolidata. Anzi sarà il futuro anche degli altri sistemi di telecomunicazione a partire da Internet e la telefonia in generale.

Nell'appartamento

L'ingresso nell'appartamento avviene con una sola bretella in fibra ottica che si collega al convertitore installato nell'appartamento. L'utente potrà scegliere se installare un convertitore in grado di fornire solo il segnale terrestre (se non è interessato a quello satellitare), solo quello satellitare (se preferisce ricevere il segnale terrestre in altro modo) oppure sia il segnale terrestre che quello satellitare con un solo convertitore per un servizio completo.

Il convertitore terrestre fornisce una sola uscita che può essere collegata all'impianto preesistente nell'appartamento realizzato in cavo coassiale proprio nel punto in cui il cavo coassiale del vecchio impianto entrava in casa. Grazie a questa conversione non sarà quindi necessario rivoluzione l'impianto terrestre già presente e le prese d'antenna resteranno invariate.

Il convertitore satellitare, invece fornisce 4 uscite che possono essere 4 uscite solo satellitari oppure miscelate con il segnale terrestre, in questo modo con un solo convertitore è possibile collegare fino a 4 decoder satellitari oppure due decoder MySky, oltre alla distribuzione terrestre preesistente dell'appartamento.

È possibile, in ogni caso, utilizzando più convertitori, realizzare una distribuzione del segnale completamente in fibra ottica anche all'interno dell'appartamento; questa soluzione permette di portare il segnale TV anche in locali difficilmente raggiungibili da un tradizionale impianto con cavo coassiale - che sarebbero altrimenti rimasti inserviti - grazie alle piccole dimensioni della fibra ottica e alla possibilità di sfruttare le tubazioni agibili dell'impianto elettrico poiché è dielettrica.

Questo sistema offre, quindi a tutti gli utenti la libertà di personalizzare l'impianto domestico in base alle proprie esigenze.

Per sopralluoghi e preventivi ricordiamo che esiste un servizio gratuito al quale segue una relazione e preventivo. (info@telekitalia.com - 3483616796)

Perchè distribuire la tv terrestre in Fibra Ottica

Per realizzare un impianto TV all'avanguardia in Fibra Ottica che distribuisce i segnali da satellite ma anche i segnali del digitale terrestre permette all'utente finale di aver a disposizione un impianto completo e di alta qualità.
Dà, a tutti gli utenti, la libertà di scegliere la modalità di ricezione nel proprio appartamento che preferisce, solo satellite, solo terrestre o terrestre e satellitare.
Con l'inizio delle trasmissioni LTE 4G (telefonia mobile) ex canali TV da 61 a 69 saranno possibili interferenze sui canali televisivi dai trasmettitori telefonici, se non verranno oppurtunamente filtrati al centralino. Inoltre sarà possibile che i segnali telefonici entrano direttamente nella distribuzione tramite cavi coassiali datati e con cattiva schermatura; questo comporterà un abbassamento della qualità e un cattivo funzionamento dei canali televisivi.
Con la distribuzione dei segnali in fibra ottica questa problematica viene evitata in quanto la fibra è immune da interferenze elettromagnetiche quindi non può essere interferita da fattori esterni.

L'innovazione dell'impianto televisivo in fibra ottica permette la distribuzione o dei soli canali satellitari lasciando la distribuzione dei canali terrestri distribuiti sul cavo coassiale tradizionale o la distribuzione dei canali satellitari e di quelli terrestri contemporaneamente, impianto in "wholeband" banda completa in fibra ottica.

Vantaggi della Fibra Ottica

La Fibra Ottica è utilizzata da anni su impianti professionali dati e telecomunicazioni per il trasporto dei segnali su lunghe distanze, vediamo quali vantaggi offre:

  • Perdite bassissime  circa 0,5 dB al Km
  • E' resistente agli agenti atmosferici, non irradia disturbi elettromagnetici, è immune da interferenze elettromagnetiche quindi non può essere interferita da fattori esterni.
  • Immune da correnti disperse e scariche atmosferiche, puo essere accostata anche a linee elettriche.
  • Puo essere utilizzata in ambienti umidi ideale per sostituire vecchie distribuzioni che passano nei pozzetti ad esempio villaggi o villette a schiera.
  • Offre la possibilità di realizzare impianti TV satellitare e terrestre anche dove con il cavo coassiale non è possibile per via delle tubazioni di piccolo diametro.
  • La Fibra Ottica offre una linearità su tutte le frequenze da distribuire e trasparenza nel trasporto dei segnali, non occorre equalizzare i segnali sulle lunghe tratte per compensare la perdita del cavo.
  • Un altro importante vantaggio è quello che si potranno collegare fino a 4 decoder satellitari nel propio appartamento.

Schema impianto centralizzato monocavo in fibra ottica per condomini
In questo schema è rappresentato un impianto centralizzato condominiale satellitare e terrestre in fibra ottica per 2 scale, da 8 piani l'una, con 4 utenti per piano, fino ad un totale di 64utenti serviti da un solo gruppo antenne terrestre ed una sola parabola satellitare. Ogni utente può scegliere quale convertitore installare nel proprio appartamento tra tre tipologie di convertitore.  

  • Convertitore da fibra ottica a cavo per ricevere i soli segnali terrestri (DTT): può essere ricollegato alle linee terrestri preesisteni nell'appartamento.
  • Convertitore da fibra ottica a cavo satellitare (SAT) che mette a disposizione dell'utente 4 punti satellitare, che permetteranno di collegare altrettanti decoder SAT, oppure -ad esempio- un ricevitore MySky e due ricevitori standard, o ancora due ricevitori MySky.
  • Convertitore di fibra ottica a cavo satellitare e terrestre (SAT/DTT) che unisce in un solo apparato tutte le funzioni dei due precedenti.

Schema impianto centralizzato monocavo in fibra ottica derivata per condomini
In questo schema è rappresentato un impianto centralizzato condominiale satellitare e terrestre in fibra ottica in derivata per 2 scale, da 8 piani l'una, con 4 utenti per piano, fino ad un totale di 64utenti serviti da un solo gruppo antenne terrestre ed una sola parabola satellitare. La differenza rispetto allo scherma precedente consiste soltanto nella diversa topologia del sistema di distribuzione dei segnali. Il vantaggio di questa scelta è la possibilità di sfruttare tubazioni ancora più piccole rispetto al precedente. Ogni utente può scegliere quale convertitore installare nel proprio appartamento tra tre tipologie di convertitore. 

  • Convertitore da fibra ottica a cavo per ricevere i soli segnali terrestri (DTT): può essere ricollegato alle linee terrestri preesisteni nell'appartamento.
  • Convertitore da fibra ottica a cavo satellitare (SAT) che mette a disposizione dell'utente 4 punti satellitare, che permetteranno di collegare altrettanti decoder SAT, oppure -ad esempio- un ricevitore MySky e due ricevitori standard, o ancora due ricevitori MySky.
  • Convertitore di fibra ottica a cavo satellitare e terrestre (SAT/DTT) che unisce in un solo apparato tutte le funzioni dei due precedenti.

Convertitore da fibra ottica a cavo coassiale con tecnologia dCSS

Questo convertitore viene installato nell'appartamento e permette la trasformazione del segnale proveniente dalla fibra ottica in un segnale elettrico su cavo coassiale con tecnologia dCSS.

Il convertitore presenta:

  • 1 porta di alimentazione (+20V)
  • 1 ingresso FC per la fibra ottica
  • 2 uscite con connettore F (cavo coassiale)

Entrambe le uscite del convertitore possono funzionare indipendentemente in modalità legacy oppure in modalità dCSS. Inoltre la tecnologia dCSS è retrocompatibile con quella SCR.

In modalità legacy le uscite forniranno il segnale satellitare in modalità classica permettendo di collegare un solo punto SAT ad ogni presa. Questa modalità è pensata per la compatibilità con i vecchi decoder ed è compatibile con qualsiasi decoder satellitare.

In modalità dCSS/SCR le uscite forniranno il segnale utilizzando la nuova tecnologia dCSS che permette di gestire fino a 16 punti SAT, quindi 16 decoder normali, oppure 8 decoder con PVR utilizzando un unica uscita. Le prime 4 user band della tecnologia dCSS sono dedicate alla retrocompatibilità con la tecnologia SCR, quindi si potranno sfruttare con tutti quei decoder e TV con tuner satellitare integrato compatibili.

Questo tipo di convertitore è perfetto per predisporre l'impianto all'utilizzo di nuovi sistemi di distribuzione TV che fanno uso di "home gateway", come il sistema Sky Q, che sfruttano la rete LAN domestica per la distribuzione del segnale nelle altre stanze. Ricordiamo che per usufruire al meglio di questi sistemi di distribuzione è necessaria una buona rete domestica in tutte le stanze in cui si vuole utilizzare il servizio, realizzata con cavi ethernet. Sconsigliamo l'utilizzo con sistemi WiFi.

SCR UserBand 01 1210 MHz
UserBand 02 1420 MHz
UserBand 03 1680 MHz
UserBand 04 2040 MHz
dCSS UserBand 05 985 MHz
UserBand 06 1050 MHz
UserBand 07 1115 MHz
UserBand 08 1275 MHz
UserBand 09 1340 MHz
UserBand 10 1485 MHz
UserBand 11 1550 MHz
UserBand 12 1615 MHz
UserBand 13 1745 MHz
UserBand 14 1810 MHz
UserBand 15 1875 MHz
UserBand 16 1940 MHz

Convertitore da Fibra Ottica a cavo satellitare e terrestreQuesto convertitore viene installato nell'appartamento e permette di trasformare il segnale ottico in un segnale adatto alla distribuzione via cavo tradizionale per il collegamento dei decoder e televisori.

Può distribuire sia i segnali satellitari che il segnale digitale terrestre.

Questo convertitore fornisce 4 punti satellitari a cui si possono collegare fino a 4 ricevitori satellitari oppure un MySky (o MySkyHD) e due Multivision, ecc... ed inoltre è dotato di un uscita dedicata al digitale terrestre che può fornire il segnale direttamente alla linea di distribuzione terrestre preesistente interna all'appartamento senza dover costringere l'utente a doverla modificare.   Dimensioni 165x155x30

Dettaglio uscite convertitore da Fibra Ottica a cavo satellitare e terrestre

  • 1,2,3,4: uscite per decoder satellitare (cavo coassiale)
  • T: uscita terrestre (cavo coassiale)
  • Un ingresso FC per fibra ottica

Convertitore da Fibra Ottica a cavo satellitare

Questo convertitore viene installato nell'appartamento e permette  la trasformazione del segnale ottico in segnale tradizionale (cavo) per la distribuzione e collegamento dei decoder satellitari.

Distribuisce solo i segnali satellitari fornendo 4 punti satellitari, quindi permette di collegare fino a quattro ricevitori oppure due ricevitori MySky (o MySkyHD).   Dimensioni 165x155x30

Dettaglio uscite convertitore da Fibra Ottica a cavo satellitare

  • 1,2,3,4: uscite per decoder satellitare (cavo coassiale)
  • Un ingresso FC per fibra ottica

La nuova versione (MKIII) è dotata di sistema AGC, ovvero regolazione automatica del guadagno, quindi è stata rimossa l'impostazione manuale. L'ingresso in fibra ottica e le uscite satellitari sono disposte dallo stesso lato e le dimensioni sono decisamente più compatte: circa la metà del precedente modello.

Convertitore da Fibra Ottica a cavo coassiale SAT

Convertitore da Fibra Ottica a cavo terrestreQuesto convertitore installato nell'appartamento permette di trasformare il segnale ottico in un segnale adatto alla distribuzione via cavo tradizionale terrestre si può ricollegare alla distribuzione terrestre dell'appartamento.  Dimensioni 133x73x39 mm


Convertitore fibra ottica cavo terrestre aperto
  • Un'uscita terrestre (cavo coassiale)
  • Un ingresso SC per fibra ottica

Splitter Fibra Ottica 4 uscite con connettori FC Divisore doppia finestra lunghezza d'onda 1310 e 1550 nm con connettori FC, consente la divisione di piano o viene utilizzato come partitore per dividere i vari montanti.

Connettore FC

Splitter Fibra Ottica 4 uscite con connettori SC Divisore doppia finestra lunghezza d'onda 1310 e 1550 nm con connettori SC APC, consente la divisione di piano o viene utilizzato come partitore per dividere i vari montanti.

Connettore SC APC per Fibra Ottica

Derivatore per impianto tv in Fibra OtticaDerivatore di linea ottico doppia finestra lunghezza d'onda 1310 e 1550 nm con connettori SC APC consente il collegamento degli utenti al piano.

Connettore SC APC per Fibra Ottica

LNB otticoQuesto LNB Ottico permette la realizzazione di impianti singoli o per piccoli impianti centralizzati  satellitari in fibra ottica con massimo 32 utenze.

Non permette di distribuire il segnale digitale terrestre 

Trasmettitore ottico per impianto tv fibra ottica condominialeQuesta unità di trasmissione ottica per fibra permette di distribuire sia i segnali satellitari che i segnali digitali terrestri indicato per distribuire i segnali in medi e grandi condomini e quando si vuole distribuire in fibra ottica anche i segnali terrestri.
Ogni unità è munita di due trasmettitori ottici che permettono di distribuire i segnali a 64 utenti.
Con installazione di piu unità permette di distribuire i segnali a piu utenti anche per grandi impianti.

Nella foto vediamo l'installazione di due unità che permettono la distribuzione di 128 utenti

Unità condominiale di ricezione in fibra otticaQuesta unità di ricezione/conversione Fibra Ottica/cavo permette  la conversione da fibra a rame.

Può essere impiagata per ritrasmettere i segnali provenienti da fibra ottica sulla rete di distribuzione coassiale tradizionale del Condominio.

Sfrutta i vantaggi della fibra abbattendo le perdite di percorso e convoglia i segnali sulla classica distribuzione TV preesistente.

Quest'unità è consigliabile quando si vogliono trasferire i segnali da un unico gruppo antenne (terrestre e/o satellitare) installate su un edificio ad altri stabili adiacenti (scale plurime) senza le cadute di segnale altrimenti inevitabili dovute alle perdite di percorso con cavo coassiale tradizionale in rame.

Convertitore condominiale da Fibra Ottica a cavo terrestreQuesto convertitore ottico cavo viene utilizzato come sottostazione o come centrale di lancio per distribuire i segnali del digitale terrestre.

Esistono versioni di diversa potenza in base all'utilizzo e al numero di prese TV da servire nel condominio.

Ingresso ottico SC APC uscita cavo tradizionale F