Pagine: 1, 2

Perchè installare un impianto centralizzato via satellite?

  • Per suddividere la spesa.
  • Per ampliare la scelta televisiva.
  • Per aumentare il valore dello stabile.
  • Per diminuire le spese di manutenzione dell'impianto.
  • Per adeguarsi alle nuove tecnologie e alle normative vigenti.
  • Per evitare il proliferare di parabole singole sui balconi o sul tetto causando un
    degrado dello stabile.

Realizzazione distribuzione con posa cavi in facciata in cordata

SpiderGlass - Posa cavi in cordata SpiderGlass - Posa cavi in cordata SpiderGlass - Posa cavi in cordata

Questo sistema di posa cavi permette la realizzazione di linee di distribuzione evitando, là dove necessita, l'utilizzo di autoscale. Permette notevoli risparmi sulle impalcature ed evita i classici problemi che un impalcatura comporta. Velocizza i lavori oltre a non necessitare della presenza di tutti gli utenti interessati contemporaneamente nei rispettivi appartamenti. Infatti la posa può essere effettuata anche se l'appartamento non è agibile essendo il lavoro svolto dall'esterno. Questo tipo di posa viene eseguito con regolari permessi e patenti. La sicurezza, i costi contenuti, l'adattabilità a qualsiasi situazione, la velocità di esecuzione sono fattori fondamentali per qualsiasi amministrazione.

Monocavo o Multicavo?

MONOCAVO - se la richiesta del condominio è quella di non effettuare opere murarie per la posa di nuove tubazioni o canaline e il condominio non ha tubazioni adeguate per realizzare un impianto multicavo l'unico impianto da utilizzare sarà la soluzione in FIBRA OTTICA che permette di ricevere tutti i canali da satellite a 13° senza costringere il condominio a continui aggiornamenti dell'impianto e permette anche la distribuzione dei canali del digitale terrestre.

Il sistema monocavo si divide in queste tecnologie:

Schema impianto centralizzato monocavo in fibra ottica per condomini
Questa nuova tecnologia che rivoluziona la distribuzione dei segnali televisivi nei condomini permette di distribuire  sia i segnali satellitari in modo completo che i  terrestri, di piccole dimensioni (2mm.) passa in tubazioni anche di piccole dimensioni, permette di collegare nell'appartamento fino a quattro ricevitori satellitari piu il terrestre.
E' il futuro della distribuzione  dei segnali televisivi in condominio e non solo.
E' limitativo della scelta personale e della distribuzione dei canali, sistema ormai non più usato. Di solito utilizzato per distribuire 4 canali satellitare.
Non permette la ricezione di canali pay-tv. Non permette la scelta audio individuale. Consente di utilizzare la rete di distribuzione esistente (cavi, prese, derivatori). Non occorre munirsi di ricevitore satellitare, i canali si ricevono direttamente sul televisore. E' un sistema obsoleto e non più utilizzato.

Prevede la sostituzione della distribuzione esistente (cavi, derivatori, prese) permette di utilizzare un solo cavo per la distribuzione sia per il satellite che per il terrestre.

Si possono distribuire fino a circa 240 canali solitamente utilizzato per distribuire i canali SKY, non piu utilizzato per realizzare impianti nuovi, costringeva il condominio a continui aggiornamenti per lo spostamento dei canali delle emittenti, non permetteva la ricezione di tutti i canali distribuiti a 13°
Tecnologia non piu utilizzata nella realizzazione di impianti nuovi, costringeva il condominio a continui aggiornamenti.

Descrizione:
L'impianto comprende una parabola un convertitore per impianti centralizzati un centralino IF e la distribuzione (cavi, prese, derivatori). Questa tecnologia permette la ricezione dei canali distribuiti da SKY, RAI, MEDIASET e una piccola parte dei canali trasmessi in verticale.

r impianto satellitare monocavo if-if
Sistema alternativo al IF consentiva di utilizzare la rete di distribuzione preesistente (cavi, derivatori, prese) poteva distribuire sia i canali in chiaro che pay-tv. Si adattava particolarmente su grossi edifici ove la sostituzione delle linee tv terrestri era particolarmente difficoltosa. Era anche necessario l'utilizzo di un decoder QAM. Per l'elevato costo del materiale e per la scelta di alcuni Network di non gestire inizialmente questo tipo di decoder le aziende hanno investito meno sulla produzione e distribuzione di tale materiale ed è uscito dal mercato. r impianto satellitare monocavo QAM

Se la richiesta del condominio è di ricevere tutti i canali disponibili su una o due posizioni orbitali, il sistema da utilizzare è il multicavo.
Per realizzare questa tecnologia occorre che nell'edificio esistano tubazioni di dimensioni adeguate per la posa di 4 cavi coassiali sat e 1 cavo terra al fine di ricevere i canali da una posizione orbitale (es. Eutelsat Hot Bird 13° ), mentre sarà necessario posare 8 cavi sat e 1 terra se si desidera ricevere tutti i canali da due posizioni orbitali. (es. Astra 19. e Hot Bird Eutelsat 13° ). Nel caso le tubazioni non siano di dimensioni adeguate sarà possibile installare delle canaline esterne o creare un cavedio condominiale dedicato alle telecomunicazioni. Molti stabili hanno messo in disuso la caduta pattumiere per ottemperare allo smaltimento rifiuti differenziato. Per tanto in molti stabili è presente un cavedio (ex caduta pattumiere) che spesso non viene utilizzato e con una minima maggioranza può essere utilizzato come cavedio telecomunicazioni.

Naturalmente và verificata la fattibilità delle soluzioni possibili analizzando la struttura dell'edificio, i percorsi che dovrebbero seguire i cavi, la collocazione attuale dei televisori e quindi delle prese TV esistenti, insomma si deve cercare il miglior compromesso tra la scelta iniziale e la fattibilità dell'impianto, analizzando tutte le soluzioni possibili.

Il sistema multicavo si divide in queste tecnologie:

Schema impianto muliswitch condominiale Prevede la posa di multiswitch di piano o a tetto ed una distribuzione multicavo che permette tramite uscita switch personalizzata di portare ad ogni utenza tutti i canali distribuiti dal satellite senza limitazione dalla posizione orbitale su cui è puntanta la parabola centralizzata.

Questo sistema nell'ambito centralizzato è il più completo che possa essere eseguito, permette la ricezione ad ogni utente sia dei canali free, sia dei canali codificati sia di quelli in HD.

In questa tipologia d'impianto è possibile distribuire anche il segnale digitale terrestre sfruttanto il cavo satellitare per tanto sarà possibile portare un solo cavo nell' appartamento che distribuirà il segnale sat e quello terrestre, in caso di decoder standard, se invece si desidera il servizio MySkyhd saranno sufficienti due cavi per sat e terrestre.

Il sistema multiswitch multicavo non richiede aggiornamenti di centrale sat in quanto tutto quello che verrà trasmesso da subito o in futuro per la posizione orbitale prescelta sarà sempre ricevibile.

Pagine: 1, 2