Impianto in fibra ottica multiservizioIn condominio convivono da sempre molti impianti di telecomunicazioni: si pensi alla TV terrestre, quella satellitare, la telefonia, internet, citofoni etc... negli ultimi anni si stanno aggiungendo sempre più spesso altri servizi come sistemi di videosorveglianza e reti dati locali del condominio (magari utilizzate proprio per il sistema di videosorveglianza o per quello dei citofoni).

Il futuro di tutti questi servizi è quello di integrarsi tra di loro a formare un sistema la cui funzionalità è maggiore della somma delle funzionalità delle sue parti, ma per farlo è necessario prima avere un'infrastruttura adeguata.

La topologia naturale delle reti dati è quella a stella, che è utilizzabile anche per tutti gli altri servizi di comunicazioni elettroniche tipici degli impianti condominiali.

L'impianto centralizzato multi servizio fornisce un'infrastruttura in fibra ottica in grado di ospitare tutti questi servizi basandosi su una topologia a stella FTTH già pronta per gli ampliamenti dei prossimi anni. Si basa su un centro stella ottico di edificio ospitato in un locale tecnico da cui partono tutti i cavi in fibra ottica che raggiungono direttamente l'interno di ogni appartamento.

I cavi impiegati in questo tipo d'impianto sono microcavi multifibra, ovvero dei cavi di piccolissime dimensioni contenenti diverse fibre ottiche. Ogni fibra ottica può essere dedicata ad un diverso impianto arrivando a collegare l'appartamento fino a 8 diversi impianti in fibra ottica con lo stesso cavo.

A causa delle difficoltà di cablaggio degli edifici gli ISP stanno ricorrendo sempre più spesso a soluzioni FTTC che porta la connessione in fibra ottica solamente fino al cabinet sulla strada, da quel punto in poi la connessione è fornita sul vecchio doppino in rame. Questo tipo di connessione non permette all'utente di sfruttare a pieno la banda della fibra ottica, in quanto la velocità è limitata dalla tratta in rame. Queste connessioni raggiungono generalmente i 30Mbps in download e 3Mbps in upload. Le connessioni ad internet in fibra ottica FTTH, ovvero quelle realizzate in fibra fino all'interno dell'appartamento dell'utente, permettono di raggiungere velocità anche di 100 o 300Mbps.

Il centro stella dell'impianto multi servizio è compatibile con i ripartitori ottici di edificio (ROE) utilizzati della maggior parte degli internet service provider (ISP), come Telecom Italia, Fastweb, Vodafone, ecc... per fornire la connessione in fibra ottica FTTH ad alta velocità (10, 100, 300 Mbps) negli appartamenti. Grazie a questa caratteristica sarà possibile per gli operatori telefonici utilizzare l'impianto centralizzato per fornire telefonia e connessione ad internet agli utenti senza dover effettuare il cablaggio dell'edificio dovendo aggiungere altri cavi per i quali spesso non c'è abbastanza spazio nelle tubazioni condominiali. Gli operatori potranno quindi avvalersi dell'impianto in fibra ottica multiservizio già realizzato dal condominio per collegare velocemente e con poco sforzo (sia in termini di manodopera che economici) gli appartamenti alla rete internet.

La grande quantità di fibre ottiche presenti nei microcavi rende l'impianto già predisposto per ogni impianto di telecomunicazioni che si vorrà aggiungere in futuro ai servizi del condominio, servizi che grazie alle nuove tecnologie nei campi dell'internet of things, smart grid, smart building ed home automation sono destinati ad aumentare.

A partire dal cuore di questo impianto sarà possibile possibile effettuare anche un cablaggio in fibra ottica delle parti comuni dell'edificio per poterle connettere ai servizi del condominio rendendo disponibile ad esempio una connettività Wireless alla rete LAN condominiale.

Questo tipo d'impianto è perfetto per le nuove costruzioni che devono seguire le ultime normative, ma può essere realizzato anche per ristrutturazioni e in vecchi edifici grazie alle piccole dimensioni dei cavi in fibra ottica e alla possibilità di inserire i cavi nelle tubazioni dell'energia elettrica in quanto i cavi impiegati non conducono l'elettricità.

Non è necessario affrontare da subito tutta la spesa della transizione di tutti gli impianti dalla tecnologia tradizionale a quella in fibra ottica, ma sarà possibile farlo successivamente aggiungendo i vari servizi nell'infrastruttura unica multi servizio già predisposta.

Per quanto riguarda la parte della distribuzione televisiva, l'installazione all'interno dell'appartamento risulterà analoga a quella di un impianto TV in fibra ottica dedicato alla sola distribuzione TV con la differenza che saranno disponibili nell'appartamento altre fibre ottiche per la connessione degli altri impianti.