Mer, 10 Giu 2009

Conclusosi da poco il passaggio di Rai Due al digitale terrestre in Piemonte, a sua volta preceduto da Valle d'Aosta e Trentino, le prossime aree ad essere interessate alla progressiva digitalizzazione delle trasmissioni televisive di Rai Due e Rete Quattro (swicth-over) sono le Provincie di Roma, Latina e zone limitrofe.
In particolare, dalla notte del 15 giugno 2009, nelle zone servite dagli impianti di Roma Monte Mario, Monte Cavo e Velletri , le trasmissioni di Rai Due transiteranno definitivamente dal sistema analogico a quello digitale.
Negli oltre 140 comuni coinvolti, dal 16 giugno 2009 il programma Rai Due potrà essere ricevuto, utilizzando in generale lo stesso apparato di antenna, attraverso apposito decoder digitale terrestre o mediante televisore dotato di decoder integrato.
Su un’unica frequenza, il digitale terrestre consente di diffondere in un multiplex (o MUX) piu’ programmi televisivi. In particolare, con lo switch-over, la frequenza in precedenza occupata per la trasmissione analogica di Rai Due sarà utilizzata per la diffusione del MUX A, che offre, oltre a Rai Due, anche i programmi Rai Uno, Rai Tre e Rai 4.
Si segnala, inoltre, che il canale 49 di Monte Cavo, che oggi irradia i programmi digitali del MUX A, sarà impiegato dal 16 giugno per la diffusione del nuovo multiplex B, la cui offerta comprende Rai Gulp, Rai News 24, Rai Storia e Rai Sport Piu'.
Per sapere se e come il tuo comune e’ interessato allo switch-over consulta le informazioni tecniche di dettaglio nella sezione Ricezione TV e Radio del sito.
Per informazioni in merito al contributo statale di 50 euro per l’acquisto di un decoder digitale e alla lista dei rivenditori in ciascuna provincia si possono consultare le pagine web realizzate dal Ministero dello Sviluppo Economico-Dipartimento Comunicazioni.
Per informazioni sulla televisione digitale, sullo switch-off e sulle modalità di sintonizzazione dei decoder, oltre al sito dedicato,è a disposizione il Numero Verde 800 022 000, attivo dal lunedì al sabato dalle 8.00 alle 20.00, appositamente predisposto dal Ministero dello Sviluppo Economico-Dipartimento Comunicazioni.

Fonte: RaiWay